Orchestra Koinè

Mare Nostrum

La rappresentazione di un Mediterraneo dagli orizzonti vastissimi, snodo focale nella fitta rete di incroci economici e culturali fra le terre d’Oriente e d’Occidente, fra Sud e Nord, ha una tradizione storiografica millenaria. Essa è fortemente impressa nella profondità delle culture che qui si affacciano ed è stata celebrata da scrittori, poeti, viaggiatori, artisti e musicisti.

Eppure oggi il Mediterraneo ha ancora e più che mai bisogno di ritrovare la sua unità, la sua koiné.

L’attuale e complessa congiuntura politica internazionale, caratterizzata da massicci fenomeni di migrazioni, profonde trasformazioni geopolitiche e da conflitti drammatici, richiede risposte forti e coraggiose per favorire il più possibile la reciproca conoscenza, l’integrazione e la cooperazione dei popoli.

La costituzione di un’orchestra sinfonica formata da musicisti provenienti da diverse aree del Mediterraneo e del Medio Oriente, risponde simbolicamente e concretamente a questa necessità.

Infatti, la pratica della musica d’insieme esige un accordo perfetto fra gli esecutori. Ai musicisti che suonano in un’orchestra sono richieste competenze che presuppongono la capacità di ascoltare gli altri e la volontà di conseguire un obiettivo comune. I codici di comunicazione professionale obbediscono alla prassi e alla semantica universale dell’arte dei suoni.

I musicisti dell’Orchestra Koiné provengono dall’Italia, Siria, Egitto, Israele, Palestina, Croazia, Azerbaigian. Lasceranno per un breve periodo i propri luoghi di origine per vivere e lavorare insieme. Il risultato sarà un’esperienza artistica, che rimarrà impressa nella propria memoria e nella memoria degli ascoltatori e che contribuirà senz’altro a sostenere le ragioni costruttive della pace e della cooperazione fra i popoli.

Il progetto si realizza, in questa prima fase, a Napoli e Salerno, grazie alla lungimiranza politica degli amministratori della Regione Campania e della Provincia e del Comune di Salerno, ai quali esprimo, a nome di Cosarara e di tutti i musicisti dell’Orchestra Koinè, il più vivo apprezzamento per aver colto il senso profondo dell’iniziativa.

Un ringraziamento particolare rivolgiamo a Maria Liguori, per aver accolto il progetto all’interno delle manifestazioni di Galassia Gutenberg 2005 e per tenere a battesimo l’esordio dell’orchestra.

sabato 1 gennaio 2005

Partners

Commenti chiusi