Laboratorio barocco a Santa Caterina

Bando di selezione


Laboratorio di orchestra barocca
intitolato a Santa Caterina d’Alessandria

3, 4 novembre 2017

L’Associazione Culturale Musicale Cosarara, con sede in Napoli, seleziona giovani musicisti per la partecipazione al laboratorio di orchestra barocca finalizzato all’esecuzione e alla registrazione discografica dell’oratorio di Pier Francesco Tosi “Il Martirio di Santa Caterina” (1701).

Il laboratorio si svolgerà dal 21 al 23 novembre 2017. Il giorno 24 novembre avrà luogo l’esecuzione e nei giorni 25, 26 e 27 novembre saranno effettuate sessioni di registrazione.

La selezione avrà luogo presso la chiesa di Santa Caterina a Formiello, Piazza Enrico de Nicola in Napoli, nei giorni 3 e 4 novembre 2017 ed è rivolta a strumentisti di violino, viola, violoncello, contrabbasso.

E’ richiesto l’uso di strumenti antichi accordati a 415Hz.

Gli interessati potranno partecipare alla selezione scrivendo entro il 31 ottobre 2017 all’indirizzo postmaster@cosarara.cloud e inviando un breve curriculum indicando i dati anagrafici e di residenza, il codice fiscale, gli studi compiuti e/o in corso e le esperienze professionali.

In base all’ordine di arrivo delle domande sarà compilato il calendario delle audizioni.

I candidati violinisti, violisti e violoncellisti dovranno eseguire un pezzo tratto da una sonata, partita o suite di Johann Sebastian Bach. I contrabbassisti dovranno eseguire due passi significativi del repertorio orchestrale di Johann Sebastian Bach o Friedrich Händel. A tutti verranno inviate a partire dal 31 ottobre due brani dell’oratorio oggetto del laboratorio da preparare per l’audizione.

Saranno selezionati al massimo 7 violinisti, 2 violisti, 1 violoncellista, 1 contrabbassista. Ai partecipanti all’intero periodo 21-27 novembre sarà garantita l’ospitalità (vitto e alloggio) dal 21 al 27 novembre e una borsa di studio di € 240 netti. Inoltre sarà rilasciato un attestato di partecipazione al laboratorio e ampia visibilità sulla stampa, sul web e nella diffusione del CD.

 

 

Commenti chiusi